Cheffù on 17 febbraio?

17 febbraio

Oggi è il 17 febbraio e, mi dispiace dirvelo, è il 48° giorno del calendario gregoriano.

Cosa successe questo giorno, in un non lontanissimo passato?

– Nel 1820 il Congresso degli Stati Uniti decise che il Missouri era ammesso fra gli stati della Confederazione, ma proibì la schiavitù a nord del parallelo 36°30′. Insomma, il succo è che chi avesse detenuto degli schiavi al di sopra di quel confine riceveva un bel tottò! sul sedere, mentre chiunque stesse dalla parte giusta poteva tranquillamente godersi la sua limonata ghiacciata preparata dalla propria Big Mami personale. WE LOVE THE STATES!

– Nel 1972 le vendite del Volkswagen Maggiolino superano quelle della Ford modello T. Per quanto quest’ultima mi attiri parecchio e abbia deliziato i miei occhi, le volte che l’ho vista sfilare ai matrimoni pacchiani di qualche sposa gonfia come una meringa, credo che poche persone abbiano desiderato un Bug come me, forse a causa del mio amore spropositato per l’Indagatore dell’Incubo. Nella versione di Roi, naturalmente.

– Nel 1984 si è tenuta la prima mondiale di C’era una volta in America. Credo che quel film abbia una delle colonne sonore più straziacuori che esistano, e questo nonostante il nome del protagonista sia lo stesso di un piatto rinomato della cucina cinese. Ho appena scoperto (grazie ancora, Wikipedia) che esiste una certa Teoria del Sogno secondo cui l’intera trama di quattro ore è in realtà un’enorme sega mentale del protagonista/piatto di spaghetti, che si inventa tutto durante una fumata di oppio; fra l’altro, questa teoria fu sostenuta dallo stesso Sergio Leone, il quale però ci tenne a precisare che si trattava della sua personale lettura del film. Come a dire: «Scegli la tua strada, figliolo. Intanto io approfitto della mia capacità di farti lacrimare fino alla disidratazione». Tutto ciò è inaccettabile.

Fra i nati del giorno:

– Nel 1699 Georg Wenzeslaus von Knobelsdorff, barone di (non mi dire!) Knobelsdorff ed architetto tedesco, noto per aver progettato il palazzo di Sanssouci, posto nel parco (non ci credo!) di Sanssouci. Il motivo per cui lo ricordiamo è che il titolo del parco e del palazzo non solo può essere scambiato con uno starnuto molto pacato, ma deriva dal francese ‘sans souci’ (ovvero ‘senza preoccupazioni’ –  un costrutto che fa sempre piacere sentire, al giorno d’oggi).

– Nel 1869 Carlos Viegas Gago Coutinho, per gli amici Gago Coutinho. Geografo, aviatore e ufficiale di marina portoghese, ha anche inventato un sestante per la navigazione che permetteva di usare come riferimento un orizzonte artificiale… Il che risulta abbastanza fico, ma il motivo per cui ho deciso di inserirlo nella mia lista è che ha un nome strepitoso.

– Nel 1923 Jun Fukuda, regista jappo che ha compiuto una carriera all’insegna dell’eterogeneità girando: Il ritorno di Godzilla; Il figlio di Godzilla; Godzilla contro i giganti; Godzilla v.s. Megalon – Ai confini della realtà; Godzilla contro i robot. Tutto ciò che riesco ad immaginare su Il Figlio di Godzilla è che sia incentrato sulle vicende paterne del mostro, intento a far fare il ruttino al piccolo Godzillino, ma è un’immagine che dovrò togliermi dalla testa per preservare il mio sonno di stanotte.

– Volevo inoltre ricordare che il 1971 è stata una splendida annata per il cinema pornografico, regalando all’anagrafe Sarenna Lee e Monica Roccaforte. Devo proprio complimentarmi con quest’ultima che, nonostante sia ungherese, ha mostrato particolare accuratezza nella scelta del proprio nome d’arte. Solo dieci anni dopo è nata Paris Hilton: e allora è un vizio.

Fra i morti del giorno:

– Giordano Bruno, vittima dell’Inquisizione nel 1600. Riportando paro paro ciò che dice la sua voce Wiki: «Tra i punti chiave della sua concezione filosofica – che fondeva materialismo antico, averroismo, lullismo, neoplatonismo, arti mnemoniche, influssi ebraici e cabalistici – la pluralità dei mondi, l’unità della sostanza, l’infinità dell’universo ed il rifiuto della transustanziazione». Nessuno ha sentito uno squillo di tromba? Comunque, resta che il Lullismo è una cosa seria. Davvero.

– Jan Swammerdam, 1680, biologo ed entomologo olandese. Ha fatto un sacco di ricerche sensazionali: ha descritto le varie fasi della vita degli insetti, ha fatto delle analisi sui globuli rossi e, non da meno, ha dimostrato che per fare un bambino è necessario che dello sperma fecondi un ovulo. Insomma, niente male. Ma ciò che mi ha colpito è che quando Swammerdam finì l’università e mostrò una passione per lo studio gli insetti (de gustibus…) suo padre si incazzò non poco, perché voleva che lui diventasse un medico. E così il povero ragazzo, ormai al verde, per finanziare la propria ricerca entomologica dovette praticare saltuariamente la medicina. Trasferendo la storia ai giorni nostri, potrebbe paragonarsi all’aspirante ballerino di Amici di Maria de Filippi che per pagare la mensilità in palestra è costretto a lavorare in modo occasionale in un call center.

Ignaz zu Hardegg, militare e politico austriaco morto nel 1848. Ignaz ha ottenuto una sconvolgente quantità di onorificenze militari, fra cui quella di Cavaliere dell’Ordine dell’Aquila Nera, Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine Reale Guelfo, Cavaliere dell’Ordine Imperiale di Sant’Alexander Nevsky e (il più temibile di tutti) quella di Cavaliere di II Classe dell’Ordine di San Vladimiro. Roba che anche solo a sussurrarla vieni percorso dai brividi.

Oggi è la Giornata mondiale del gatto (mrrreu!) e ci tenevo a fare gli auguri di buon onomastico a tutti i Lupiano, Bonoso, Evermodo e Fintan. Sempre che esistano ancora genitori così crudeli.


Annunci

3 pensieri su “Cheffù on 17 febbraio?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...